LEONARDO CUMBO

 

E' da considerare tra gli scultori siciliani contemporanei più rappresentativi del momento. Artista poliedrico ha sondato le potenzialita' espressive ed estetiche di materiali tradizionali e di quelli meno consueti attraverso la sperimentazione di strumenti e tecniche diversificati. L'ironia espressiva, leit motif dell'artista, viene rappresentata con una simbologia colta dall'universo del quotidiano sia attraverso la creazione di sculture ed istallazioni polimateriche multimediali ed interattive, che attraverso la scolpitura e l'assemblaggio di grossi monoliti.
This versatile artist has tried the aesthetical and expressive potentialities of both traditional and rarer materials experiencing several tools and techniques.. His ironical expressivity, that is the artist’s leit motif, comes to life through symbols picked up from the universe of ordinary things which are turned into sculptures ,installations of different materials, interactive creations, and sculptures of big monolith.
EVENTI NEWS

 

COMUNE DI ATRI
Assessorato alla Cultura

 

CICATRICI a cura di Diego Gulizia

PORTOGALLO - GalleriaGiraldes da Silva, Porto - dal 12 al 28 Febbraio 2011

SPAGNA - Centro Cultural "La Estacion", Guillena, dal 15 al 30 Aprile 2011 / Palacio de Exposizicones "La Pergola", Castellon de la Plana, dal 13 al 15 Maggio 2011

ITALIA - Galleria d'arte " Villa Barile", Caltanissetta dal 16 al 19 Giugno 2011

Lenardo Cumbo presenta circa 40 tele, risultato della sua ricerca ultra ventennale sulle superfici

"Oltre l'oltre"

a cura di Ugo assogna

MOSTRA PERSONALE

Museo Archeologico di Atri

dal 4 al 30 Agosto 2012

“Paesaggio” - Stampa digitale su alluminio - cm. 55x80
 
 
   

 

 
 

L'artista Leonardo Cumbo ha partecipato al Simposio Nazionale di Scultura che si è svolto negli spazi dell'Ente Cassa Edile di Enna dal 1 al 15 Ottobre 2011. L'evento è stato patrocinato dalla Prefettura e da 14 Comuni della Provincia di Enna per festeggiare il 150° Anniversario dell'Unità d'Italia. Un comitato tecnico-scientifico presieduto dall'artista ennese Mario Termini ha selezionato 14 scultori professionisti provenienti da diverse regioni d'Italia ai quali è stato affidato il compito di realizzare altrettante sculture monumentali in pietra bianca di Comisoispirate al tema dell'Unità d'Italia, da dislocare nei luoghi più significativi dei Comuni partecipanti. L'opera di Leonardo Cumbo, unico artista siciliano selezionato, è stata destinata all'arredo artistico del Comune di Villarosa.

ANIME GEMELLE

Scultura inTravertino ascolano realizzata dall'artista Leonardo Cumbo nel mese di Ottobre 2010 a Castelraimondo (MC), nell'ambito di un Simposio Internazionale di Scultura.

 
_________________________________________________

SOFFIO DI VITA

Completata in piazza Puglisi a Francavilla di Sicilia in provincia di Messina la realizzazione di un complesso scultoreo polimaterico dedicato alla Nascita dell'Uomo.

_________________________________________________ 

ANIME GEMELLE

Scultura in legno di faggio realizzata dall'artista Leonardo Cumbo nel mese di Agosto 2009 nel borgo antico di Tavernola San Felice, piccola frazione di Aiello del Sabato in provincia di Avellino nell'ambito della sesta edizione del Fiano Music Festival.

_________________________________________________ 

Premio alla Carriera

Trofeo "Il Tempio"

Consegnato il 28 Febbraio 2009 a Palermo un Premio alla Carriera all'artista Leonardo Cumbo dal Direttore del Museo Civico d'Arte Moderna "G. Sciortino" (PA) S. Autovino, in presenza della prof.ssa A. F. Biondolillo e dell' Editore S. Serradifalco per la sua intensa attività artistica svolta in italia e all'estero.

_________________________________________________ 

Anime Gemelle

E' il titolo dell'opera monumentale in pietra bianca della Maiella commissionata dalla Proloco di Cellino Attanasio, piccolo Comune della provincia di Teramo. che Leonardo Cumbo ha scolpito nel mese di Luglio 2008 per lo spazio verde dell'ex Convento di San Francesco.

  _________________________________________________  

Rivelazioni delle apparenze

Opera dell'artista Leonardo Cumbo, in pietra arenaria di Savoca, vincitrice del primo premio assoluto al 1° Concorso Internazionale di Scultura "Open Space Artist Alcantara" tenutosi a Motta Camastra (ME) dal 2 all'8 Giugno 2008

______________________________________________

Madre Terra

Collocata davanti il Palazzo del Municipio di Serradifalco, si tratta di una scultura-fontana ispirata alla storia della cittadina della Provincia di Caltanissetta. Autore della monumentale opera in pietra di Comiso lo scultore nisseno Leonardo Cumbo

______________________________________________

Ricordando l'11 Settembre

Inaugurato il 18 Dicembre 2005 nel Parco della Pace di San Cataldo (CL) un monumento in memoria delle vittime dell'attentato alle Twin Towers di New York. Il complesso scultoreo è stato realizzato dallo scultore nisseno Leonardo Cumbo

_________________________________________________

Sipario

è il titolo di una scultura di zucchero realizzata da Cumbo nel corso della manifestazione Internazionale

S-Culture di Zucchero

che si svolge dal 2004 a Caltanissetta dal 30 ottobre al 2 novembre.

__________________________________________________

Attrazione-repulsiva

di Leonardo Cumbo. Tecnica mista, esposta a Fraga, in Spagna, alla mostra "Calitri, Por Amor al Arte" dal 14 Aprile al 15 Maggio 2004. Si tratta della versione pittorica di un'insallazione in terracotta smaltata e acciaio inox che l'autore sta realizzando per il Centro Storico di Calitri (AV)

_________________________________________________

Esplosione Vitale

E'il titolo della bizzarra scultura di due metri e mezzo di altezza in pietra di Calatorao che l'artista nisseno Leonardo Cumbo ha scolpito "in diretta" nell'Aprile 2005 a Monzon (Huesca) per una piazza della città spagnola nell'ambito della rassegna internazionale di arte contempoanea "ARTERIA 2005"

__________________________________________________
  

Tira e Molla

Originale scultura in pietra di Calatorao alta 1,80 metri realizzata nel mese di Luglio 2005 da Leonardo Cumbo per un parco giochi di Utebo, città spagnola a pochi chilometri da Saragoza.

_________________________________________________ 
L'Angelo Custode

Leonardo Cumbo è rientrato tra i 120 artisti selezionati per partecipare all Arte Fiera Internazionale "Cast Art" importante quadriennale d'arte cotemporanea a Dusseldorf - GERMANIA 2003

__________________________________________________
Cumbo si è aggiudicato il 1° premio con l'opera Pescatore di miti al Concorso Nazionale per la realizzazione di una scultura per arredo urbano da destinare alla Capitaneria di Porto di Mazara del Vallo - TP - 2003
_________________________________________________ 
 

 

VOLO LIB(E)RO è il titolo della monumentale opera in marmo turco realizzata da Leonardo Cumbo ad Hasan Dede (Turchia) nell'Estate del 2013
 

Leonardo Cumbo accanto ad una delle sue opere intitolata "Equilibrista". La scultura, ricavata da un blocco di pietra di Sabucina alto due metri, è stata collocata in un'aiuola pubblica di viale della Regione nella città di Caltanissetta

_________________

Nella poesia espressiva di Leonardo Cumbo non ci sono mai riferimenti precisi ad un evento reale, ma semmai l'erompere intenso della passionalità. Sono sculture che esaltano simbologie precise; in questa direzione va citata l'opera eseguita sul tema del Prestigiatore che, oltre ad essere una costruzione di forte impatto, possiede un'arcaica cromia che risulta dal lavoro minuzioso che l'artista sceglie e modella di volta in volta. Nel caso della scultura per la villa Cozzotondo a Montedoro, il lavoro è in pietra di Sabucina, che per quello spazio è la più consona per consistenza e colore. Così è altrettanto ottima la scelta del bronzo, del travertino romano e dell'acciaio per la scultura Altalena, monumento dedicato alla Giustizia, eseguito per essere posto all'ingresso del comune di San Mauro Castelverde, in provincia di Palermo. I lavori di Leonardo Cumbo sono un continuo sommovimento di sentimenti elaborati da una personalità artistica pienamente matura e sensibile alla portata mitica della rappresentazione scultorea. E’ soprattutto interessante il suo modo di porsi di fronte al problema fondante dell'occupazione di uno spazio aperto. Esemplare, a questo proposito, il bozzetto dei Pescatori di Miti, vincitore del concorso nazionale per la realizzazione di un monumento dedicato alla pesca per il porto di Mazara del Vallo. Qui Leonardo Cumbo assembla il bronzo, il travertino romano, l’accialo e il rame, andando non solo a definire la dinamica della costruzione, ma anche ad esplicitare un effetto cromatico e narrativo. Scultore figurativo, egli tuttavia si appoggia a volte su elementi informali, come nella scultura di grandi dimensioni dedicata al racconto Ciaula scopre la luna. In questo omaggio a Pirandello, un'intuizione poetica fa della luna un oggetto illuminato, visibile anche di notte, che accarezza le cromie del bronzo, del travertino romano, dell'onice peruviano e della terracotta di cui l'opera è sapientemente composta. Sono evidentemente due le ascendenze di questo scultore, il realismo e il simbolismo, che partecipano in ugual misura alla sua creatività, mentre l'insieme delle sue opere ha un carattere stilistico unitario, dove il significato non è mai pretestuoso. Esso anzi risponde ad un bisogno di comunicare per via diretta e immediata, che va ben al di là della risposta a una committenza pubblica, che rappresenta per ovvie ragioni la collocazione privilegiata per uno scultore di questa levatura.
In passato Cumbo ha anche adottato un'espressività quasi barocca, come è avvenuto per la sua Scuola di Volo, di bronzo e travertino romano e di dimensioni relativamente ridotte, una costruzione a tutto tondo di immediato impatto visivo, dove già era esaltata la cromia nel contrasto fra i materiali. Dei lavori di Cumbo è necessario anche sottolineare la dimensione artigianale; senza la maestrìa di una sperimentata cultura manuale, molte delle sue concezioni plastiche andrebbe perduto, e il suo fare non sarebbe significativo senza la capacità rara di suscitare vibrazioni sulla superficie della materia. Le sue costruzioni possono essere lette sia nella loro tridimensionalità, che nel gioco dei contrasti tattili e luminosi che animano i materiali misti di cui sono composti. Pur rispettosa dei canoni estetici più classici, questa scrittura plastica è del tutto contemporanea nel gioco della chiarificazione simbolica, che amplia e contrae i segni portandoli fino alle estreme conseguenze di una sostanziale astrazione.

Vittorio Sgarbi

da "I giudizi di Sgarbi" ed. Mondadori- 2005

_________________

METAMORFOSI
___________________

 

STRACCIO DI FERRO
________________________

 

FOTOCOMPOSIZIONE 6

__________________________

 

Contrappunto é il titolo dell'opera in pietra di Sabucina che Leonardo Cumbo ha realizzato per lo spazio verde dell'Istituto Statale d'Arte "Filippo Juvara" di San Cataldo in provincia di Caltanissetta